Biografia

i Pupazzi


“i Pupazzi” La band di diversamente bravi che vanta innumerevoli tentativi d’imitazione (come “La settimana enigmistica”)

La band si forma ufficialmente nell’aprile del 1999 in occasione dello svolgimento di un concorso locale. Riceviamo subito il premio della critica dimostrando, oltre alle nostre capacità tecniche, soprattutto l’intenzione di divertirci e, nello stesso tempo divertire il pubblico servendoci della musica, della simpatia e, soprattutto, dell’autoironia che ci contraddistinguono.
I componenti della formazione primordiale sono Stefano D’Angelo (voce e chitarra), Stefano Travaglini (Tastiere e cori), Salvatore Palmisio (batteria), Marco Pulcini (basso) e Roberto Capriotti (chitarra) a cui subentra come effettivo Andrea Galosi (chitarra).

Ognuno di noi pupazzi proviene da esperienze musicali pluriennali ed estremamente diverse tra loro: c’è chi proviene dal jazz, chi dal rock e chi dal pop, contribuendo al sapiente dosaggio degli ingredienti che fanno della ricetta della band una ricetta vincente.

Gli attuali membri titolari della band “i Pupazzi” sono:

Stefano D’Angelo (Settebello) – front-man, chitarra(raramente) e gingilletti vari
Andrea Galosi (Amnesia) – chitarre e microfono aggiuntivo
Marco Primavera (Spring) – piano, pianole e microfono aggiuntivo
Stefano Lelii (L’oracolo random) – basso
Salvatore Palmisio (Experience) – batteria

Pionieri della “Puzzle Music”, “i Pupazzi” hanno come scopo quello di trasformare un qualsiasi evento in una serata di puro divertimento indirizzato ad un pubblico di tutte le età. Lo spettacolo consiste nel proporre un repertorio a 360 gradi che spazia dai più grandi successi del passato spruzzati qua e la di contemporaneità, il tutto proposto in maniera brillante e scherzosa.

Il successo che ci siamo costruiti in questi anni di intensa attività nelle piazze, discoteche e live club, è cresciuto parallelamente all’esperienza che abbiamo acquisito ed è grazie a questa che riusciamo a strutturare musicalmente la serata di volta in volta in maniera ottimale in base alle esigenze del pubblico presente, facendo crescere gradualmente il ritmo e tenendo sempre vivo l’interesse.

Pop, leggera, dance, revival, rock, R&B, latin e le amatissime sigle televisive dei cartoni animati e dei telefilm degli anni ‘70 e ’80 sono alcuni tra i generi proposti. Tra tutti spiccanoi più famosi brani italiani e stranieri dagli anni ‘60 ad oggi raggruppati in frizzanti ed irresistibili medley dance per le serate danzanti. Modestamente siamo stati apprezzati soprattutto per il giusto dosaggio degli ingredienti che utilizziamo tra ottima preparazione musicale ed una non indifferente capacità di coinvolgimento e intrattenimento non eccedendo (quasi) mai nè da una parte, nè dall’altra.

Un po’ di storia:

Nel 2001, dopo aver partecipato e vinto un altro concorso accompagnando gli amici stretti “Gran Peneretto del Tronco” (band parallela del frontman) decidiamo di incidere il primo CD ufficiale di questa band dal titolo “Apprezzo il mio attrezzo” venduto nei negozi di San Benedetto del Tronto e zone limitrofe. Alcuni brani tratti dal CD sono stati poi presi a far parte di una compilation di musica in vernacolo di varie provenienze marchigiane con tiratura nazionale “Marca demente”.

– Il 2004 vede l’uscita di scena per motivi personali di due dei nostri compagni di mille avventure: il tastierista, indiscusso fondatore e manager del gruppo Stefano Travaglini (detto Aldo Carretta) ed il bassista dal tocco tipicamente anni ’70 Marco Pulcini (detto Struscio, Trattore, ecc. ecc.).
Il vuoto lasciato dai due viene abilmente colmato dall’ingresso del poliedrico tastierista Sergio Tancredi (Punto G) e dal funambolico bassista Stefano Lelii (L’oracolo random) che prende in mano anche la parte organizzativa e manageriale della band.

– Il 2008 vede l’uscita di scena del batterista storico Salvatore Palmisio (Experience) che viene prontamente sostituito dal freschissimo Marco Baldassarri (Ghiandola) il quale dà il suo prezioso contributo alla continua evoluzione della filosofia ed impronta stilistica della band.

– Il 2011 vede il ritorno di Salvatore Palmisio alla batteria in seguito all’uscita di scena di Marco Baldassarri dopo tre anni di onorato servizio. Nello stesso anno la band pubblica il primo CD ufficiale PUPUZZLE sugellando in questo modo i 12 anni di intensa attività.

– Dopo alcune stagioni a singhiozzo a causa di sovraccarichi di impegni, il tastierista Sergio Tancredi si avvale di alcune sostituzioni: prima dal veterano Marco Ghezzi (2012), poi dal poliedrico Marco Primavera (2013) – due nomi storici del panorama musicale autoctono – poi nel 2014, dopo 10 anni di onorato servizio, abbandona definitivamente le scene lasciando lo sgabello a Marco Primavera (Spring).
Il 2014 vede anche l’uscita del secondo CD ufficiale ALLA CONSOLLE.

Fino ad oggi la Band vanta diverse collaborazioni con artisti e strutture di spettacolo di fama nazionale tra le quali spiccano:

– 2004 Band del Radio 105 Live Tour, per accompagnare: Attilio FontanaMax De AngelisUlivieri ed Alessio Caraturo.
– 2006 Tournee nazionale con Lighea

La band i Pupazzi attualmente è in piena attività animando serate in giro tra Marche, Abruzzo e tutto il centro Italia.

i Pupazzi: “Per noi il divertimento… è una cosa seria!”

E-Mail: info@ipupazzi.it

i Pupazzi